Alberi da frutta costeggiano il casale e la cantina: ciliege, albicocche,  fichi, gelsi, cotogni. Le piante non sono trattate e la frutta è raccolta a maturazione naturale; mangiarla direttamente dall’albero diventa un peccato di gola. Le marmellate sono prodotte senza conservanti e secondo ricette tradizionali.